Real time marketing: che cos’è e alcuni esempi

  • Franco 
real marketing di mc Donald's

Con real time marketing si intendono quelle azioni di marketing che sono pensate e messe in atto da un’azienda in risposta a particolari eventi praticamente in tempo reale. L’obiettivo è quello di sfruttare il temporaneo interesse attorno a un determinato fatto o evento e il relativo interesse che si sviluppa nei social network per ottenere visibilità e consenso.

Le 4 regole per fare un buon real time marketing

Il real time marketing si basa sulla capacità di sfruttare la popolarità di una notizia per generare copertura mediatica per il nostro brand, con budget estremamente ridotti. Per farlo, la rivista Millionaire consiglia di seguire le seguenti linee guida:

  1. Scegliere la notizia giusta. Google News e Google Trend possono essere di grande aiuto per scovare le notizie più popolari, ma non tutte le notizie sono adatte. È consigliabile scegliere le notizie con le quali è possibile giocare maggiormente con il prodotto/servizio offerto. Meglio evitare di fare pubblicità sfruttando notizie riguardanti fatti di cronaca o comunque sgradevoli.
  2. Essere tempestivi. Bisogna essere decisi, accattivanti e furbi nel più breve tempo possibile. Individuare il momento giusto permette di veicolare in maniera efficace il proprio messaggio e ottenere i massimi risultati. 
  3. Essere rilevanti. Intervenire solo dopo aver ben compreso cosa sta accadendo e aver valutato tutte le criticità. È fondamentale rimanere coerenti con i valori del proprio brand. 
  4. Variare la comunicazione. Il real time marketing deve essere inserito in una strategia di comunicazione integrata: non deve essere l’unico modo con cui si comunica con il pubblico!

Vediamo ora alcuni esempi di real time marketing:

Real time marketing di Mc Donald’s

Il primo esempio di real time marketing è quello fatto in questi giorni da Mc Donald’s. La catena di food supporta l’idea del distanziamento sociale per evitare il contagio da covi-19, in maniera semplice e simpatica.

real marketing di mc Donald's

Real time marketing di Ikea: una panchina per Ventura

Dopo la sconfitta dell’Italia contro la Svezia, la svedese Ikea ha puntato al pubblico italiano con la frase: “Per farci perdonare la panchina a Gian Piero la diamo noi”.  

Una panchina per Ventura

 

Moretti: “Chi riuscirà a far ridere Buffon?”

Sempre sfruttando la mancata qualificazione dell’Italia al mondiale in Russia, la Moretti ha lanciato l’ironica campagna “Chi riuscirà a far ridere Buffon?”

 

Sulle etichette delle bottiglie, in edizione limitata, spiccavano l’autografo di Gigi Buffon e un numero di telefono al quale inviare contenuti divertenti per cercare di strappare un sorriso all’ormai ex capitano della Nazionale. I contributi più divertenti sono stati pubblicati all’interno del sito della Moretti.

Poltrone&Sofà: una poltrona per Renzi

Nel 2016, invece, Poltrone&Sofà, quando l’allora primo ministro Matteo Renzi si dimise in seguito al referendum costituzionale del 4 dicembre, comunicò così la notizia: “Matteo, la prossima poltrona sceglila da noi: è garantita 10 anni”.

Una poltrona per Renzi

 

Norwegian Air: vola da Brad Pitt!

Infine, Norwegian Air ha utilizzato il real time marketing approfittando della separazione tra Brad Pitt e Angelina Jolie. La compagnia aerea norvegese, mettendo all’amo la frase “Brad is single”, ha proposto offerte speciali per voli aerei dall’Europa a Los Angeles (città in cui vive il divo americano).

Brad is single

 

Se questo articolo vi è piaciuto, allora vi consiglio di leggere anche questo nostro articolo sul guerrilla marketing!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *