I chatbot – Il caso Spotify

chatbot di Spotify

Bentornati per un nuovo articolo del nostro blog!  Oggi parleremo dell’intelligenza artificiale e in particolare di uno strumento molto versatile per le aziende, i chatbot.

Conoscete il chatbot di Spotify?  Scopriamolo insieme!

Cosa significa intelligenza artificiale?

Ne avrete sicuramente sentito parlare considerando il suo  vasto impiego praticamente in ogni settore. L’intelligenza artificiale è una scienza in grado di progettare e programmare software e hardware che permettono di dotare le macchine  di caratteristiche tipicamente umane. In altre parole, l’intelligenza artificiale permette alle macchine di replicare il comportamento umano.

L’impiego dell’AI nelle aziende

L’ artificial intelligence è parte integrante della nostra vita quotidiana e sempre più aziende la utilizzano per migliorare la performance.

Le nostre case sono piene di assistenti vocali come Siri o Alexa, ci sono le auto senza guidatore, algoritmi intelligenti ci suggeriscono i prodotti da acquistare, i film e le canzoni in linea con le nostre preferenze o il nostro umore, possono riconoscere il volto di una persona e supportare i medici nelle diagnosi. L’elenco potrebbe essere infinito.

L’intelligenza artificiale può duplicare la produttività delle aziende e contribuire alla loro crescita grazie al decision management, cioè l’automatizzazione dei processi decisionali, al machine learning, algoritmi avanzati che apprendono i dati evitando gli errori commessi precedentemente nello svolgimento di alcune attività, e infine, grazie alla sentiment analysis, ossia sistemi in grado di comprendere e analizzare testi complessi al fine di individuarne il sentiment positivo o negativo.

I chatbot

I chatbot sono software basati sull’intelligenza artificiale in grado di simulare una conversazione intelligente con l’utente via chat. Essi sono in grado di comprendere il linguaggio sia visivo che verbale e diventano sempre più intelligenti.

Sono sempre più diffusi nelle strategie di digital marketing grazie al loro impiego versatile: ci sono i chatbot per il customer care, per il customer service e per l’e-commerce. La loro forza sta nell’essere attivi H24, nell’essere autonomi e sempre pronti ad offrire risposte agli utenti.

Il chatbot di Spotify

chatbot di Spotify

Il celebre servizio di musica digitale  ha sviluppato un chatbot che facilita la ricerca dei brani e l’ascolto.

Innanzitutto permette di creare playlist di gruppo per la  condivisione con gli amici e inoltre fornisce tanti suggerimenti per scegliere il brano che meglio si adatta allo stato d’animo dell’utente.

 Vi  entusiasmano  i progressi dell’intelligenza artificiale?  Fateci sapere che ne pensate nei commenti!

Clicca qui per leggere tutti i nostri articoli!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *